Mons. Russotto al tradizionale incontro con gli amministratori della Provincia di Caltanissetta

Ultimi articoli
Newsletter

Caltanissetta | alla provincia per il precetto pasquale

Mons. Russotto al tradizionale incontro con gli
amministratori della Provincia di Caltanissetta

Il tradizionale incontro per celebrare assieme al personale dell'ente Provincia l'avvento alla Pasqua si è ripetuto come l'anno passato

di Giuseppe Maria Tinnirello

Mons. Russotto nell'aula consiliare della Provincia di Caltanissetta per il precetto pasquale
Mons. Russotto nell'aula consiliare della Provincia di Caltanissetta per il precetto pasquale

Come l’anno scorso anche quast’anno il vescovo della diocesi di Caltanissetta mons. Mario Russotto ha officiato la celebrazione del precetto pasquale nell’aula consiliare della Provincia. Alla presenza del commissario straordinario Raffaele Sirico e di sua eccellenza il prefetto Carmine Valente, ha rivolto un duro monito nei confronti degli amministratori locali che invece di aiutare i tanti uomini e donne della nostra provincia li scoraggiano costringendoli ad andar via dalla loro terra d’origine, causando disgregazione nelle famiglie e l’inevitabile sradicamento culturale, “mentre interessi ed intrallazzi tolgono speranze ai nostri giovani”. 

 “Nessuno – ha levato forte la sua voce l’alto prelato – si pone il problema di dove stiamo andando, del futuro delle nuove generazioni, dello spopolamento progressivo del territorio. Anche la nostra Provincia vive un momento di confusione – ha detto nella sua omelia monsignor Russotto – ed ecco i suicidi di imprenditori, di giovani, di padri di famiglia senza prospettive”.

Il vescovo ha poi concluso il tradizionale incontro pasquale con dirigenti e personale dell’ente esortando tutti a ritrovare “la gioia della nostra dignità. E che il Signore ci aiuti a rialzare il nostro volto”.

Martedì 15 aprile 2014

© Riproduzione riservata

886 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: